Telegram


Podcast

Store
  

Fonte: - Segnalato da: Spataro - 2017-05-29 - Post successivo - Stampa - pag. 93713

Dalla riproduzione collaborativa alla guerra sui figli

L'umiliazione di parlare di famiglia. - "Trailer del film cortometraggio di Amedeo Gagliardi con la regia di Antonio Pisu." Con Giannini da oscar, piu' di sempre. -


U

Un padre e una madre hanno un figlio.

Ora non si puo' piu' dire padre ne' madre. Genitore 1 e genitore 2. Qualcuno si potrebbe offendere.

Si': ma e' la maggioranza dei genitori naturali ad offendersi.

E' come quando si dice che si deve togliere il crocifisso dalle scuole: qualcuno potrebbe offendersi. Si', togliendolo.

E gli altri che non sono d'accordo ? Vanno tutelati, rispettati, a non essere d'accordo con me. Certo. Ma devono rispondere perche' per rispettare il loro disaccordo io devo rinunciare a quello in cui credo. Non lo chiedo a loro, loro perche' devono chiederlo a me ?

A cosi' via ci si inventa situazione nuove.

Donazione di seme ? Intrafamiliare. La sola idea e' degna di un supermercato di organi dove si compra quello che, oggi, viene proposto il metodo migliore per garantire il patrimonio familiare genetico. La purezza della razza formato famiglia.

In tutto questo c'e' ha una radicale e intollerante negazione dell'altro, negazione attiva, violenta, verbale, che trova persino leggi o mancate leggi in grado di sostenerle.

Quanti giudici ho sentito fare affermazioni incredibili in caso di separazione. Nonostante la legge sulla parita dei genitori in caso di separazione. "Come fai a non lasciarlo con la madre" ? Basterebbe parlare con psicologi, o andare nei consultori, vivere nelle associazioni che rimediano ai traumi di questo "come fai a non...".

Questa violenza indecente non e' solo maschile. Il trailer che vi propongo e' un pugno nello stomaco.

Che sia catartico per tutti. 

Se non volete andare a cinema, e' la volta buona di farlo. E' la dimostrazione che le parole verbali sono ben altro delle parole scritte.

"Trailer del film cortometraggio di Amedeo Gagliardi con la regia di Antonio Pisu." 22 minuti, 2 euro su itunes.
Quanto e' difficile rispettarsi rispettando ?
Giusto ieri, in tutt'altro contestto, una signora scherzava sul fatto che non conviene piu' separarsi, perche' non ti arrivano gli alimenti. Era una battuta, in quel contesto. Ma il messaggio e' arrivato. Tardi, ma e' arrivato.
Manca ancora il favorire la famiglia stabile. Chissa'.


nocookie ver--

Ricevi gli aggiornamenti su 'Dalla riproduzione collaborativa alla guerra sui figli', Famiglia e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)


Link a : https://www.youtube.com/watch?v=7oEf8RYSCho

Altro su Famiglia:

Codice rosso e famiglie: funziona e solleva nuovi problemi

Servizi sociali e poteri: e' ora di cambiare, o meglio di applicare il buon senso

La Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori

Alfie's law per un diritto alla vita

La festa del papÓ nel diritto

Mamma a 12 anni contro ogni legge, istituto e famiglia

Famiglia e riforma del diritto in senso propositivo

Allontanato per 7 anni ingiustamente dalla sua famiglia: Italia condannata

L'assegno divorzile perde il tenore di vita

Diritto alla sepoltura







  






v. anche: Segnala - Collabora - Embed - Civile.it - Codici - Ebook - G.U. - IusSeek - Sentenze - Chi siamo   

On line dal 1999. Tutti i diritti riservati - Toolbar - Privacy - Cookie - @IusOnDemand - Contatti - P.IVA: 04446030969 -