Telegram


Podcast

Store
  

Fonte: Video Moni Ovadia . - Segnalato da: Spataro - 2019-07-10 - Post successivo - Stampa - pag. 94624

La normalit? del male di Isabella Merzagora

da "Il dovere di ricordare. Riflessioni sulla Shoah" G. B. Palumbo Editore:
Accettare le regole senza discuterne il contenuto.
I nazisti erano piccoli uomini che avevano accettato la cieca obbedienza. - Video Moni Ovadia .


T

Tratto da "Il dovere di ricordare. Riflessioni sulla Shoah" G. B. Palumbo Editore, un dvd didattico destinato agli alunni delle scuole superiori, condotto da Moni Ovadia con la partecipazione di Antonio Albanese, Mauro Berruto, Nicoletta Braschi, Lorenzo Cherubini, Maurizio Dehò, Luciano Ligabue, Luciana Littizzetto, Shel Shapiro. Ideazione e regia di Elisa Savi Ovadia

Cosi' la descrizione su Youtube, al link indicato. Eccezionale e sconosciuto.

La criminologa Isabella Merzagora, docente di Criminologia all’Università Statale di Milano e' autrice La normalità del male (Cortina, pagine 220, euro 19,50).

Il testo approfondisce la deriva razzista nella quale siamo immersi oggi.

"Un'analisi criminologica eccellente su un tema spesso trascurato. L'autrice porta il lettore, con il giusto rigore scientifico e di metodo, a carpire la portata e gli effetti della devianza su quasi un intero popolo dominato dal regime nazionalsocialista. Ne derivano moltissimi spunti per riflessioni critiche in grado di aprire diversi scenari interpretativi, utili a rileggere sotto l'egida della criminologia una delle pagine più brutte e tristi dell'umanità."

Il tema viene affrontato in modo piu' descrittivo di quanto non lo presenti io qui, oggi. Mi perdoni l'autrice.

Oggi, in Italia, con i nostri campi di concentramento sul territorio e in Libia, con i nostri muri nel deserto della Libia e del mar Mediterraneo, con la vendita di armi agli emiri e alla Libia.

Non voglio perdermi in rivoli.

Il testo e' importante, almeno quanto il dvd qui segnalato nel video di Youtube.

Due acquisti per capire che il razzista e' un piccolo uomo che accetta la cieca obbedienza e non discute le regole.

Come tanti altri dicono, le guerre si fanno perche' i giusti tacciono. Non si espongono.

La pace si perde nel silenzio. La guerra scoppia per il silenzio di chi vuole dissentire, non la considera giusta.

I fratelli Bandiera verranno sempre ricordati per un fallimento rivoluzionario. Chi gliel'ha fatto fare, diremmo oggi ?

I social, il web in generale, permettono di dissentire.

Ma anche di monitorare e tracciare l'abuso della comunicazione pubblica creando una opinione pubblica prezzolata, oppure inesistente (Fake accounts), ingigantita dai media cosi' come descritto da "Credimi, sono un bugiardo". La credulità non piu' popolare, ma massmediale. Un tema per chi si occupa di comunicazioni.

Ancora una volta il piccolo ce l'ha piccolo, ma fa di tutto per dimostrare di avere il consenso piu' grossi di tutti.

Se hai la testa al consenso, c'e' poco da fare. Bisogna parlare a chi ancora ha la testa al suo posto.

--

Ricevi gli aggiornamenti su 'La normalit? del male di Isabella Merzagora', Leggi razziali e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)


Link a Video Moni Ovadia . : https://www.youtube.com/watch?v=81Gcx5qQXAs

Altro su Leggi razziali:

Imporre il razzismo tramite il decreto sicurezza: siano espulsi anche se qualcuno li vuole tenere

Camilleri: questa e' una ossessione. Questa nazista volgaritÓ non e' in nome mio

Mumolo: Reddito di cittadinanza a tutti, anche ai senza dimora - penalizzazione accattonaggio

Trasferiti da scuola. Violentati in Libia. Buttati per strada.

Ciminalizzando i migranti e chi li aiuta, si perde l'umanitÓ.

VIolazione dei diritti dei rifugiati: i governi europei hanno attivamente ostacolato i salvataggi

Gravissima discriminazione per i richiedenti asilo e residenza secondo Avvocato di strada Onlus:

Simulate le leggi razziali a scuola







  






v. anche: Segnala - Collabora - Embed - Civile.it - Codici - Ebook - G.U. - IusSeek - Sentenze - Chi siamo   

On line dal 1999. Tutti i diritti riservati - Toolbar - Privacy - Cookie - @IusOnDemand - Contatti - P.IVA: 04446030969 -